giovedì 3 settembre 2015

La confettura è servita!

Le confetture casalinghe sono sempre la cosa migliore e piacciono proprio a tutti! Scegliendo tu la frutta che preferisci sarai sicura di avere una confettura genuina e senza conservanti e coloranti, sana e gustosa come quelle delle nonne. Perfetta a merenda e a colazione spalmata sul pane o sulle fette biscottate, sarà ottima anche per farcire una crostata fatta in casa. In più ti consentirà di assaporare, anche nei mesi più freddi che arriveranno, questi golosi e sfiziosi frutti estivi pieni di energia e vitamine.


Fondamentale per la buona conservazione della tua confettura è la sterilizzazione dei vasetti, che la manterrà al riparo dal rischio di contaminazioni batteriche. 
Per farlo in maniera corretta, lava con cura i vasetti di vetro sotto acqua corrente e verifica che non abbiano crepe o scheggiature; immergili con l’apertura rivolta verso l’alto in una pentola piena di acqua fredda, portala a bollore e lasciali sul fuoco acceso per mezz’ora. Passati 20 minuti, immergi anche i rispettivi coperchi. A questo punto spegni il fuoco e lascia raffreddare. Quando l’acqua sarà a temperatura ambiente, estrai i barattoli e lasciali asciugare capovolti su di un panno da cucina. Ti raccomandiamo inoltre di sterilizzarli nel momento stesso in cui decidi di riempirli, per non vanificare il processo di sterilizzazione lasciandoli all’aria aperta. Versaci all’interno la marmellata ancora bollente aiutandoti con l'IMBUTO PER MARMELLATE della linea Presto



avvita il coperchio e giralo lasciandolo raffreddare a “testa in giù”, in questo modo dovrebbe crearsi il vuoto all’interno del vasetto. Procedi alla sterilizzazione come fatto in precedenza. 

Nessun commento:

Posta un commento